giovedì, Agosto 22, 2019
osservatorioartico@gmail.com
NewsRussia

Un bombardiere nucleare russo è caduto nell’Artico

A Tupolev Tu-22M3 strategic bomber drops bombs during the Aviadarts competition, part of the International Army Games 2018, at the Dubrovichi range outside Ryazan, Russia August 4, 2018. (Maxim Shemetov / Reuters file photo)

Il Tupolev-22M3 non era "armato", secondo le fonti ministeriali

Martedì 22 gennaio un bombardiere supersonico Tupolev-22M3 con capacità nucleare si è schiantato mentre cercava di atterrare in una tempesta di neve nell’estremo nord della Russia.

Secondo il comunicato stampa ufficiale del Ministero della Difesa russo il bombardiere non era armato, per cui non ci sarebbero problemi ambientali nell’area. Tre dei quattro membri dell’equipaggio sono deceduti, e uno è rimasto ferito.

L’incidente è avvenuto nella regione russa di Murmansk, quando il Tupolev ha cercato di atterrare nella base aerea vicino alla città di Olenegorsk in una feroce tempesta di neve e tra forti venti.

Il Tupolev Tu-22M3 è un bombardiere a lungo raggio supersonico entrato in servizio in Russia negli anni ’80. Per scoprire di più su questo modello di bombardiere: Wikipedia

Leonardo Parigi © Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

15 − 4 =