ItaliaNews

Italia chiama Artico 2023, a Genova la terza edizione del festival di Osservatorio Artico

Il 30 Novembre al Galata Museo del Mare l’evento nazionale che mette in connessione l’Italia con il mondo artico e sub-polare, tra geopolitica, economia e ambiente.

La terza edizione di “Italia chiama Artico”

Ciò che accade nell’Artico non resta nell’Artico. Una frase che si sente spesso nel contesto della ricerca sul cambiamento climatico nella regione artica, e che ha oggi echi ben più ampli anche per quel che riguarda la politica internazionale, l’economia globale, la società. Il 30 Novembre 2023 torna a Genova “Italia chiama Artico, la manifestazione nazionale che coniuga il nostro Paese con la regione polare, sotto tanti punti di vista.

Il festival, promosso da Osservatorio Artico, in partnership con IAI – Istituto Affari Internazionali, è diventato un appuntamento fisso per Genova, che ospita una terza edizione ricca di relatori di alto livello istituzionale, scientifico e industriale. 

La manifestazione, che vanta il patrocinio della Reale Ambasciata di Norvegia in Italia, presenta quattro tavole rotonde a cui parteciperanno l’Inviato Speciale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Min. Carmine Robustelli, il Vicedirettore dell’Istituto Idrografico della Marina, C.V. Claudio Marchi, il Direttore dell’Istituto di Scienze Polari del CNR, Carlo Barbante e rappresentanti della Commissione Europea.

Il programma di ICA23

Durante il festival avverrà un collegamento in diretta dalla stazione artica “Dirigibile Italia” a Ny Ålesund, gestita dal CNR, e sarà possibile approfondire tutti i più vasti temi politici e strategici dei Paesi Nordici, anche grazie alla presenza di S.E. l’Ambasciatore della Reale Ambasciata di Norvegia, Johan Vibe.

Tra i relatori: Michele Nones, Vicepresidente dello IAI – Istituto Affari Internazionali, Marzio Mian, saggista e autore di diversi libri sul tema, Lucio Martino, Advisor ed esperto di geopolitica, Pietro Figuera, Direttore di Osservatorio Russia, Gianluca Frinchillucci, Direttore del Museo Polare “Silvio Zavatti”.

Insieme a loro, Marco Piredda, Head of International Affairs Analysis and Business Support di ENI, oltre al coinvoglimento dell’Università di Genova con la presenza del Prof. Giampiero Cama del Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali – DiSPI e di RINA con l’Ing. Giuseppe Zagaria, Marine Italy Region Technical Director. 

La giornata è aperta al pubblico previa registrazione sul sito dedicato https://italiachiamaartico.osservatorioartico.it/ (fino a esaurimento posti) e sarà trasmessa in streaming sui canali social media di Osservatorio Artico (Facebook, LinkedIn e YouTube). La manifestazione è stata accreditata anche sulla piattaforma della formazione continua dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria.

Osservatorio Artico © Tutti i diritti riservati

Leonardo Parigi
the authorLeonardo Parigi
Sono Laureato in Scienze Politiche Internazionali all’Università di Genova e di Pavia. Sono giornalista pubblicista, e collaboro con testate nazionali sui temi di logistica, trasporti, portualità e politica internazionale.

Lascia un commento

venti − 19 =

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità dell'Artico?

Entra nella più grande community degli appasionati dell'Artico, unisciti a oltre 2500 iscritti

Grazie per esserti iscritto e benvenuto tra noi!