Cultura

Yoiking in Honor of Venice

Il 2022 è stato l’anno di incontro tra la popolazione Sami e la città di Venezia, grazie a un padiglione della Biennale e a un fil rouge di arte, musica e cultura.

Dai Sámi, per Venezia

Qual è la città che ha saputo domare il mare?
Venezia. Quella città è Venezia.
Quale città ha saputo avvalorare tanto la scienza quanto l’arte?
Venezia. Quella città è Venezia.
Quale città è da sempre nido dei sogni dell’umanità?
Venezia. Quella città è Venezia.
Quale città è da sempre meta di chi cerca e di chi vuole consolidare il proprio amore?
Venezia. Quella città è Venezia.
Noi Sami siamo incredibilmente grati
Per la calorosa accoglienza di Venezia
Nell’abbracciare l’arte del nostro popolo

In questo 2022,
Anno del primo padiglione Sami alla Biennale

(Ánde Somby)

Queste le parole (nella lingua Sámi settentrionale dajahus, cioè “contenuto poetico”) del luohti che Ánde Somby ha voluto lasciare in dono alla città di Venezia per ringraziare la città per avere ospitato il Padiglione Sámi durante la Biennale d’Arte 2022, “Il Latte dei Sogni”, e per celebrare il legame tra la comunità Sámi e la città di Venezia

Ánde Somby, che ha rappresentato la figura di elder per Anders Sunna, uno degli artisti ospitati quest’anno nel Padiglione Sámi (ex Padiglione dei Paesi Nordici), supervisionandone il lavoro artistico, è uno degli artisti Sámi più riconosciuti sia a livello di personalità , sia grazie al suo impegno sociale e politico.

Ánde Somby

Somby, attualmente professore di diritto all’università di Tromsø, è infatti stato tra le voci più importanti negli anni ’70-80 per la tutela dei diritti dei Sámi nel territorio norvegese, attraverso la promozione della rivista Charta 79, la fondazione della casa editrice Sámi DAT e le proteste contro la costruzione della Diga di Alta. È uno yoiker molto famoso sia in Norvegia che a livello internazionale. 

Lo Yoik

Lo yoik è una pratica vocale ancestrale per la popolazione Sámi, attraverso la quale si commemorano persone ed evocano luoghi, animali e altri elementi naturali. Queste melodie ricoprono anche un ruolo fondamentale all’interno della civiltà Sámi, in quanto vengono donati alla nascita e hanno la funzione quasi di un nome per la persona che li riceve. Infatti, nelle comunità Sámi, le persone vengono tradizionalmente riconosciute proprio attraverso la propria personale melodia (luohti) dalla società. 

Questo evento ha avuto un’importanza culturale non indifferente: prima di questo yoik donato alla città di Venezia durante la Biennale, infatti, solo in un’altra occasione un artista Sámi aveva creato uno yoik per un evento di tale portata internazionale e al di fuori del Sápmi (che si estende sui territori di Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia e abitato dalle comunità Sámi).

Si tratta della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali del 1994, ospitati dalla Norvegia (si può ascoltare lo yoik cantato da Nils-Aslak Valkeapää al minuto 0:08:38 del video linkato).

Ánde Somby ha presentato e consegnato questo yoik alla città di Venezia sullo sfondo della bellissima vetrata dell’Auditorium “Lo Squero”, sull’isola di San Giorgio, in un evento organizzato dalla Fondazione Giorgio Cini insieme all’Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati (IISMC), nei quali archivi si potrà trovare la registrazione dello yoik di Somby.

Il concerto, “Yoiking in Honor of Venice”, è stato curato da Nicola Renzi, dottorando dell’Università di Bologna la cui ricerca si focalizza sull’antropologia del suono e in particolare sugli yoik tradizionali Sámi e l’importanza che questa pratica ha sul piano dell’attivismo ambientale.

Giulia Prior

Osservatorio Artico © Tutti i diritti riservati

Giulia Prior

Ho conseguito una Laurea Magistrale in Security Intelligence and Strategic Studies presso l'Università di Glasgow dopo una triennale concentrata sul diritto internazionale ed europeo. Mi appassionano tematiche legate ai diritti umani, alla sostenibilità ambientale e alla sicurezza internazionale.

Articoli Recenti

SOS Arctic 2024, la nuova spedizione di Ramón Larramendi

Ramón Larramendi, uno dei più noti esploratori polari a livello mondiale, è il capo-spedizione di…

9 ore fa

City Nature Challenge 2024, la biodiversità si racconta

Dal 26 al 29 Aprile 2024 torna la City Nature Challenge il grande evento di…

10 ore fa

La lunga estate dell’Artico. Nuovi dati allarmanti dal report di Copernicus

Il nuovo report di Copernicus rivela che nel 2023 l'Artico europeo - ma non solo…

1 giorno fa

Dai Variaghi a Putin. I Cosacchi

Con la caduta del giogo tataro e il totale accentramento del potere nelle mani dello…

2 giorni fa

Dalle rompighiaccio alle navi commerciali. Il nucleare come combustibile pulito?

Dall'esempio delle navi rompighiaccio artiche la possibile energia pulita per quelle mercantili. Una strada davvero…

6 giorni fa

The Day After Tomorrow, o dell’atlantificazione dell’Artico

Ecco come alcune migliaia di papere di gomma aiutarono a scoprire le correnti globali. E…

7 giorni fa